Novità 2018. Fibromialgia e disturbi del sonno

By Marc Ryckaert (MJJR) - Own work, CC BY 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=6581298

La fibromialgia è una sindrome che provoca dolore diffuso e rigidità nei muscoli e nelle articolazioni nonché problemi di sonno e stanchezza cronica diurna.. In questa serie di post parleremo di fibromialgia e disturbi del sonno.

La combinazione fibromialgia e disturbi del sonno è un’arma a doppio taglio: il dolore rende il sonno più difficile e la riduzione del sonno aumenta il dolore. Questo legame è dimostrato dal fatto che la riduzione dei disturbi del sonno è solitamente seguita da un miglioramento dei sintomi del dolore.

I ricercatori medici hanno a lungo cercato di chiarire l’associazione tra disturbo del sonno e dolore. Si sa ad esempio che il sonno e il dolore sono strettamente collegati. Ad esempio, gli studi condotti su pazienti che soffrono di dolore dopo l’intervento chirurgico mostrano disturbi del sonno, come la riduzione della fase dei movimenti oculari rapidi (REM), ela successiva normalizzazione del sonno mano a mano che si osservava la guarigione clinica.

Le persone con fibromialgia possono anche sperimentare un’alterazione nelle fasi del sonno ad onde lente, che è lo stadio più profondo del sonno. In uno studio, i ricercatori hanno privato selettivamente un gruppo di donne di mezza età in buona salute del sonno ad onde lente, per un periodo di tre giorni. In risposta, le donne hanno mostrato una diminuzione della tolleranza al dolore e un aumento dei livelli di disagio e affaticamento, suggerendo che tale interruzione del sonno può svolgere anche un ruolo importante nello sviluppo dei sintomi della fibromialgia.

Ciò nonostante, farmaci contro l’insonnia sono stati ampiamente e da sempre utilizzati dalle persone con fibromialgia e disturbi del sonno, anche se la loro efficacia a lungo termine per alleviare il dolore è dubbia. Sono necessarie ulteriori ricerche per comprendere la natura della relazione tra dolore e sonno e sviluppare trattamenti che possono aiutare a migliorare sia i sintomi del dolore che i disturbi del sonno.

La causa della fibromialgia non è nota, ma potrebbero esserci diversi fattori coinvolti. I medici che si prendono cura dei pazienti con fibromialgia riportano una serie di possibili cause come lesioni da stress ripetitivo, incidenti automobilistici o altri eventi traumatici.

Inoltre circa il 20% dei pazienti con fibromialgia ha anche depressione o disturbo d’ansia. Gli scienziati hanno recentemente esaminato se il dolore cronico possa causare depressione o se la depressione possa avere un ruolo nella percezione del dolore delle persone. Ad esempio, alcuniri cercatori  hanno condotto uno studio sulle persone con fibromialgia che hanno cercato di rivelare perché i sintomi dell’ansia sono talvolta associati ad una maggiore sensibilità al dolore.

Migliorare le abitudini del sonno.
Come già specificato il sonno è essenziale, soprattutto perché le interruzioni del sonno possono peggiorare il dolore. Molte persone con fibromialgia hanno difficoltà ad avere un sonno ristoratore. Infatti il lavoro a turni, ad esempio, è estremamente difficile per le persone con fibromialgia.

Anche per i persone con fibromialgia è opportuno seguire le buone abitudini del sonno che sono di seguito descritte.

  1. Evitare la caffeina o l’alcol 4-6 ore prima di andare a dormire.
  2. Evitare di bere liquidi poco prima di andare a letto così si evita di svegliarsi per urinare.
  3. Evitare allenamenti 6 ore prima di andare a dormire ..
  4. Evitare i pasti abbondanti prima di coricarsi. Uno spuntino leggero, tuttavia, può aiutare a dormire.
  5. Evitare i sonnellini, soprattutto la sera o nel tardo pomeriggio.
  6. Stabilire un orario regolare per andare a letto e alzarsi la mattina. Mantenere questo orario anche nei fine settimana e durante le vacanze.
  7. Se non si riesce ad addormentarsi dopo 15 o 20 minuti, alzarsi e andare in un’altra stanza e iniziare un’attività tranquilla. Ritornare a letto quando ci si sente assonnato.
  8. Ridurre al minimo la luce e mantenere una temperatura confortevole e moderata nella camera da letto.
  9. Mantenere la camera da letto ben ventilata.
  10. Usare il letto solo per dormire.

Nel tempo, ci occuperemo della fibromialgia e disturbi del sonno sempre più, riferendo le ricerche scientifiche più recenti pubblicate su riviste “peer view” e cercando di riportare le informazioni nella maniera più fedele possibile. Lo scopo di Medicinaxte è esclusivamente quello di informare i pazienti affetti da fibromialgia senza mai sostituirsi alle indicazioni dei medici che hanno in cura gli stessi pazienti.

 

Serie Novità 2018. Fibromialgia e .....

Di seguito sono elencati i post di "Novità 2018 sulla fibromialgia e.....
Novità 2018 sulla fibromialgia e alimentazione.
Novità 2018 sulla fibromialgia e trauma fisico. Incidenti stradali e lavoro
Novità 2018 sulla fibromialgia e stress psichico.
Novità 2018 sulla fibromialgia e i cannabinoidi
Novità 2018 sulla fibromialgia e malattie reumatiche
Novità 2018 sulla fibromialgia e malattie neurologiche
Novità 2018 sulla fibromialgia e disturbi del sonno 
Novità 2018 sulla fibromialgia e malattie intestinali

Pur garantendo l'esattezza e il rigore scientifico delle informazioni, comprovati anche dai riferimenti bibliografici, gli autori del sito Neuroinfiammazione declinano ogni responsabilità con riferimento alle indicazioni fornite sui trattamenti e altro, ricordando a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico curante. Infatti, il contenuto, i prodotti e i servizi del blog Neuroinfiammazione hanno l'obiettivo di informare sulle malattie che possono influire sulla vita quotidiana. Ciò nonostante, nulla nel contenuto, nei prodotti o nei servizi deve essere considerato o utilizzato come sostituto alla consulenza medica.

Leggi il Disclaimer.