Novità 2018. Fibromialgia e malattie neurologiche

Ambienti freschi per la fibromialgia e malattie neurologiche
By Vincent - Personal picture, Public Domain, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=4746916

Per scegliere le terapie più efficaci è necessario escludere l’associazione tra fibromialgia e malattie neurologiche!

La sindrome fibromialgia (FM) è caratterizzata da dolore cronico diffuso con disturbi del sonno, con sintomi associati ad affaticamento e altri sintomi altrettanto importanti. In alcuni casi può anche essere una condizione di comorbilità (vedi il significato nel riquadro in fondo) o, per esemplificare, di associazione con altre malattie. Gli autori di una recente rassegna scientifica sull’argomento hanno esaminato l’associazione della fibromialgia con varie condizioni mediche. (Comorbid fibromyalgia: a qualitative review of prevalence and importance. Fitzcharles MA et al. European Journal of Pain. May 2018. https://doi.org/10.1002/ejp.1252).

Infatti esistono 5 tipi principali di associazione:

  1. la fibromialgia e malattie reumatiche, sia infiammatorie che non infiammatorie;
  2. fibromialgia e malattie neurologiche;
  3. la fibromialgia e malattie a valenza internistica prevalentemente gastrointestinali;
  4. fibromialgia e altre sindromi dolorose (colon irritabile , sindrome temporomandibolare);
  5. la fibromialgia e disturbi del sonno.

In questo post parleremo della possibilità dell’associazione tra la fibromialgia e malattie neurologiche. Abbiamo già affrontato l’associazione con le malattie reumatiche e In seguito affronteremo anche gli altri gruppi.

Le tre condizioni neurologiche principali associate a dolore o a fibromialgia sono

  1. la sclerosi multipla,
  2. la sindrome post poliomielite,
  3. il dolore neuropatico

In una grande studio canadese la prevalenza della fibromialgia nelle persone con sclerosi multipla era del 6,82% rispetto al 3,04%  della popolazione controllo, quando si consideravano i pazienti di tutte le età e sesso. Quando invece si consideravano solo le donne con sclerosi multipla di età adulta l’incidenza di fibrromialgia era del 10% circa.

La sindrome post poliomielite si manifesta in circa il 50% delle persone che seguono un’infezione da poliomielite, con sintomi muscoloscheletrici, incluso il dolore, segnalati più comunemente in quelli con sindrome post-polio. La fibromialgia è stata identificata nel 10,5% dei 105 pazienti in post-poliomielite che si presentavano in una clinica specialistica post-polio, con un ulteriore 10% identificato come FM borderline. In quest’ultimo studio, i pazienti identificati come fibromialgia rispetto ai pazienti senza fibromialgia avevano più probabilità di essere femmine e lamentavano stanchezza, ma altre caratteristiche delle condizioni post-polio non differivano.

Il dolore neuropatico è per lo più riconosciuto come un bruciore doloroso percepito negli arti nella porzione terminale, ma può anche essere diffuso. La FM è stata identificata in un terzo dei pazienti con neuropatia ereditaria con predisposizione alla paralisi da pressione.

La FM precedente è stata recentemente segnalata come un predittore della sindrome da dolore regionale complesso (CRPS) dopo frattura del radio distale. Un database di Medicare di oltre 800.000 pazienti con frattura del radio distale ha identificato un’associazione di FM e CRPS con una frequenza doppia rispetto la popolazione normale. Ovviamente i pazienti con le due sindromi erano prevalentemente di genere femminile, oltre ad aver subito l’intervento chirurgico erano particolarmente ansiosi.

Quindi nella fase diagnostica è importante per i pazienti con sospetto di fibromialgia ecludere la coesistenza di queste malattie neurologiche che possono avere un decorso più aggressivo e che sono curate in modo differente dalla fibromialgia primitiva. 

Questo articolo appartiene alla serie ” Novità 2018 sulla fibromialgia e …. “

Serie Novità 2018. Fibromialgia e .....

Di seguito sono elencati i post di "Novità 2018 sulla fibromialgia e.....
Novità 2018 sulla fibromialgia e alimentazione.
Novità 2018 sulla fibromialgia e trauma fisico. Incidenti stradali e lavoro
Novità 2018 sulla fibromialgia e stress psichico.
Novità 2018 sulla fibromialgia e i cannabinoidi
Novità 2018 sulla fibromialgia e malattie reumatiche
Novità 2018 sulla fibromialgia e malattie neurologiche
Novità 2018 sulla fibromialgia e disturbi del sonno 
Novità 2018 sulla fibromialgia e malattie intestinali
Parola chiave del Post: Comorbidità.
La comorbilità o comorbidità significa la presenza contemporanea di due o più malattie contemporaneamente in due diverse modalità:
1)coesistono simultaneamente ma indipendentemente l'una dall'altra;
2) compaiono secondariamente all'insorgenza di una patologia di fondo con effetti negativi sul benessere globale
La comorbidità di alcune malattie con la  FM è associata a uno stato di salute meno favorevole, a sintomi più gravi. Il riconoscimento della FM come condizione di comorbilità è importante per due ulteriori motivi.

In primo luogo, sebbene la malattia principale ha un peso maggiore per le scelte di trattamento, quando si associa alla fibromialgia può richiedere una cura più specifica su quest'ultima.
In secondo luogo, la fibromialgia non riconosciuta può essere interpretata erroneamente come uno scarso controllo della malattia principale.

Pur garantendo l'esattezza e il rigore scientifico delle informazioni, comprovati anche dai riferimenti bibliografici, gli autori del sito Neuroinfiammazione declinano ogni responsabilità con riferimento alle indicazioni fornite sui trattamenti e altro, ricordando a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico curante. Infatti, il contenuto, i prodotti e i servizi del blog Neuroinfiammazione hanno l'obiettivo di informare sulle malattie che possono influire sulla vita quotidiana. Ciò nonostante, nulla nel contenuto, nei prodotti o nei servizi deve essere considerato o utilizzato come sostituto alla consulenza medica.

Leggi il Disclaimer.